Il team

IMG_092
Chef & Owner

Simone Vesuviano: chef di soli 21 anni con una passione e un’etica del lavoro difficili da trovare in persone così giovani. Autore di una maionese eccezionale, tra le altre cose, tanto che alcuni clienti l’hanno definita una “creazione del diavolo”. Da quel giorno per tutta la ciurma è “El Diablo“. Simone è colonna portante dai primi giorni di apertura dell’Acciughetta, nel marzo 2015; dal dicembre 2016 assume la piena responsabilità dello staff di cucina e della direzione creativa del menù. Da febbraio 2017 entra in società con Giorgia e diventa sempre più il protagonista della storia della piccola Acciughetta.

Di lui, ne siamo certi, ne sentirete parlare!

Matteo Rebora Acciughetta
Sous-chef

Matteo Rebora: sous-chef, arrivato a Gennaio 2017 all’Acciughetta, classe 1995, genovese DOCG, faccia pulita, grande studioso della tradizione ligure alla quale vorrebbe apportare garbatamente innovazione. Questo ragazzo ha tantissima voglia di fare e insieme allo chef, Simone Vesuviano, lavora per interi pomeriggi a nuove sperimentazioni, senza sosta, con una passione rara. Benvenuto Matteo!

 

kley fortunato
II° sous-chef

Kley Fortunato: secondo sous-chef, inizia a lavorare all’Acciughetta in stage e tra lui e il resto della ciurma è subito feeling. Classe 1997, formazione presso il Bergese, il giovanissimo Kley dimostra da subito di essere completamente allineato al nostro stile dinamico. Non si sottrae alle responsabilità, è elegante, disciplinato all’inverosimile, educato come pochi. Per questo abbiamo voluto assumerlo alla fine dello stage!

Curiosità: Kley è per metà giapponese ma noi lo prendiamo in giro dandogli del cinese. Così, per scherzare!

alice risso
Waiter

Alice Risso: anche denominata “ALICCCCIA”, questa 21enne genovese entra nel 2017 nel team dell’Acciughetta e subito diventa il fedele braccio destro di Daniele. Pazientissima, sempre gentile e sorridente come vogliono i dettami aziendali, Alice ha un solo enorme difetto…

… verso le 23.30, mentre tutti siamo impegnati nella chiusura del locale, la vispa Alice inizia a fare circa dalle 10 alle 39 domande. Ogni sera.

Meriterebbe forse un nuovo soprannome?

daniele pennisi
Waiter

Daniele Pennisi: nasce a Santa Margherita e forse per questa sua origine rivierasca si porta il sole con sé a lavoro, ogni giorno. Infatti, il suo principale pregio è quello di essere SEMPRE PRESO BENE!

Con il suo umorismo schiacciante, a tratti irriverente, è per noi dell’Acciughetta un pilastro di allegria. Organizzatissimo, efficiente, sempre pronto a risolvere tutte le piccole e grandi problematiche quotidiane e a soddisfare le richieste più impervie di ogni tavolo. Sfreccia nella piccola trattoria con la velocità di una gazzella e in un battibaleno risolve il servizio. Le sentirete spesso affermare rivolgendosi ai colleghi: “No, tranquillo: so fare il mio lavoro!

Unico, inimitabile, uno di noi!

mattia lopez
DishWasher

Mattia Lopez: poliedrico e iper-occupatissimo, Mattia entra all’Acciughetta come dishwasher e si rivela una vera garanzia di precisione, pulizia e puntualità. Lavora con amore, abbraccia le filosofie zen orientali, ed è fondamentale per tutti noi della ciurma.

Inoltre, importantissimo, Mattia è un valoroso artista della scena underground genovese, sia in campo musicale che nella visual art. Potete ammirare e ascoltare i suoi lavori sulla sua pagina artista.

Citazioni storiche: “mi piace questo lavoro: il mio ruolo è ristabilire l’ordine in cucina dopo il vostro disordine, è come il ritorno alla calma dopo il caos, è purificante”

Un mito!